Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



Le Vostre Domande

Mps, non c'è limite al "ristoro"

I dubbi di un lettore sulle obbligazioni UT2, ma il suo è un caso "da manuale"

Redazione FR
venerdì 11 agosto 2017 13:44

La segnalazione di un lettore a redazine@finanzareport.it fornisce lo spunto per riassumere le condizioni del concambio tra "vecchie" obbligazioni upper tier 2 di Banca Mos e titoli senior. Risponde Carmelo Catalano.

"Gentile Redazione,
sono un anziano architetto che ha investito parte dei propri risparmi nelle obbligazioni subordinate della Monte dei Paschi di Siena. Il titolo che acquistai nel 2008 ha come codice isin it0004352586, rientro di conseguenza tra i retail che hanno acquistato bond considerati junior.

Spero qualora la transazione avvenisse, di mutare le azioni in bond senior. Il problema è, avendo fatto questo acquisto prima del 2015 direttamente in una banca Mps, a quanto potrà ipoteticamente ammontare il mio rimborso in percentuale? Dato che credo a occhio e croce di soddisfare i requisiti richiesti per un eventuale rimborso Vi chiedo: c'è una soglia base di ristoro o addirittura verrà rimborsata l'intera somma equivalente all'acquisto che feci nel 2008?.

Vi leggo sempre e siete tra i pochi giornali che spiegano dettagliatamente le vicende più intricate. Nel farVi i complimenti mi auguro di ricevere una risposta, grazie".
Lettera firmata

Ringraziamo il lettore per le gentili parole, invitandolo a continuare a leggere Finanza Report, sul quale troverà tutti gli aggiornamenti relativi a questa "intricata vicenda", come giustamente la definisce.

Il lettore, avendo acquistato, come ci pare di capire sul primario, cioè in sede di emissione, attraverso una banca del gruppo MPS dovrebbe accedere senz'altro allo scambio azioni rivenienti dal burden sharing- obbligazioni senior. Non vi è alcun limite di ristoro e, pertanto, il lettore dovrebbe ricevere una quantità di obbligazioni senior, in relazione al prezzo di acquisto, esattamente uguale alle obbligazioni UT2 già possedute (diciamo già possedute, in quanto al momento in cui scriviamo il lettore avrà già subito la conversione forzosa in azioni).

Per quel che concerne gli aspetti procedurali per accedere allo scambio occorrerà attendere le indicazioni che verranno da BANCA MPS che ha già annunciato che la "transazione", cui seguirà l'attribuzione delle obbligazioni senior, sarà oggetto di apposita offerta pubblica, che sarà lanciata in autunno dopo l'ottenimento delle autorizzazioni di legge.


Dott. Carmelo Catalano



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2017 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy