Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Astaldi, Jp Morgan potrebbe abbandonare la partita

La banca d'affari statunitense sembra volersi arrendere alle difficoltà nel portare avanti il piano di salvataggio del gruppo delle costruzioni

Rosario Murgida
venerdì 14 settembre 2018 09:30

Ancora una seduta negativa per il titolo Astaldi a Piazza Affari in scia agli sviluppi di un piano di rilancio ancora lontano dal trovare una svolta.

Tutta l'impalcatura del progetto rischia infatti di crollare a causa delle difficoltà nell'individuare un acquirente per la concessione del terzo Ponte sul Bosforo, la conditio sine qua non per avviare la ricapitalizzazione da 300 milioni di euro del general contractor romano. Secondo il Sole 24 Ore ancora non si sono concretizzate le condizioni per avviare il piano di rafforzamento patrimoniale da 2 miliardi di euro complessivi e Jp Morgan destinata a sfilarsi dalla partita.


La banca d'affari statunitense aveva infatti concordato con Astaldi una garanzia sull'iniezione di capitale vincolata alla dismissione dell'infrastruttura turca ma finora non si sono palesate offerte vincolanti, nonostante la presenza di soggetti comunque interessati, a causa della difficile situazione della Turchia, e la scadenza di fine settembre è ormai prossima.

Alle 9,30 le azioni Astaldi, già penalizzate nei giorni scorsi dai declassamenti da parte delle agenzie di rating, perdono il 4,76% a 1,141 euro.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy