Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Banco Bpm, la trimestrale spazza via i timori sul capitale

Il Cet1 migliora nonostante lo spread. Saranno ridotti i Btp, mentre viene confermato il riassetto del credito al consumo per compensare l'impatto della maxi vendita di Npl

S. N.
giovedì 8 novembre 2018 09:42

Banco Bpm decisamente in spolvero stamani a Piazza Affari all'indomani di una trimestrale, presentata a mercato chiuso, che ha evidenziato indici patrimonilai in crescita nonostante il temuto impatto dello spread.

L'istituto lombardo-veneto ha segnato nel terzo trimestre un utile di 172 milioni, sotto il consensus pari a 182 milioni, mentre i ricavi per 1,303 miliardi hanno battuto le attese di 1.206 milioni.

Sotto il profilo patrimoniale, osservato speciale, il Cet1 migliora nonostante l'impatto dello spread. Il Cet1 IRFS9 phased si attesta a 13,2% dal 12,9%, mentre il Cet1 IRFS9 fully phased è all'11,2% dal 10,8%.


Durante la conference il ceo Giuseppe Castagna ha confermato che la banca lavora al riassetto delle attività di credito al consumo, dal quale si attende un contributo di capitale che dovrebbe neutralizzare gli effetti negativi sul patrimonio derivanti della cessione di massimi 8,6 miliardi di euro di npl oggetto del progetto Ace (confermato anch'esso).

Fra gli obiettivi come previsto anche il calo dell'esposizione ai Btp, che nel trimestre è passata da 18,9 a 18,2 miliardi di euro.

Alle ore 9,42 le azioni Banco Bpm corrono in Borsa con un +6,83% a 1,914 euro. Il ftse Mib segna +0,34%.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy