Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Carige: focus su Borsa dopo taglio di Fitch, oggi cda

Il titolo della banca non entra in contrattazione dopo gli allarmi lanciati dall'agenzia. Oggi prevista una riunione per fare un punto della situazione dopo il costruttivo incontro con i funzionari della Bce

Rosario Murgida
giovedì 11 ottobre 2018 08:51

Si prospetta una seduta di forte sofferenza a Piazza Affari per il titolo Carige il giorno dopo la decisione di Fitch di tagliare il rating sul debito di lungo termine della tormentata banca ligure.

L'agenzia, nel ridurre il suo giudizio da B- a CCC+ da B- mettendolo allo stesso tempo sotto osservazione con implicazioni negative, ha lanciato anche un allarme parlando di "reale possibilità" di fallimento, della necessità di un intervento del regolatore, di incertezza su strategie future e sulla tempistica del rilancio nonchè di rischi di insuccesso per il lancio di un bond subordinato da 200 milioni di euro come richiesto dalla Bce.


Carige ha replicato escludendo il rischio del fallimento, parlando di indici patrimoniali in linea con i requisiti previsti dalla Vigilanza e accusando l'agenzia di non aver tenuto conto dei progressi sul fronte della governance e del sostegno finanziario degli azionisti. Un passaggio della replica è stato riservato all'incontro di ieri con in funzionari della Bce, definito "costruttivo" in vista della presentazione del nuovo piano di conservazione del capitale. I nuovi vertici guidati da Pietro Modiano e Fabio innocenzi hanno anche esaminato con le controparti dell'Eurotower "le prospettive future anche in vista della valutazione di possibili alleanze".

Oggi, nel giorno di un Cda che dovrebbe fare il punto della situazione con la possibilità di esaminare tutte le opzioni sul fronte delle cessioni, della pulizia di bilancio e del rafforzamento patrimoniale, le azioni non sono ancora entrate in contrattazione registrando un ribasso teorico del 10,2%. Ieri le azioni hanno perso il 5,77% a 0,0049, su nuovi minimi storici.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy