Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Elliott ora punta al controllo di Credito Fondiario

Il fondo promosso da Paul Singer continua a mettere in portafoglio pezzi dell'economia e della finanza italiana. Dopo Telecom e Milan, ora tocca all'ex Fonspa

Rosario Murgida
martedì 21 agosto 2018 09:33

Elliott non ferma la sua campagna di acquisizioni in Italia. Il fondo statunitense promosso da Paul Singer avrebbe messo nel mirino il controllo del Credito Fondiario, una delle realtà più dinamiche nel mercato della gestione dei crediti deteriorati come dimostrato dal coinvolgimento in numerose partite bancarie.

In particolare, secondo le ultime indiscrezioni di stampa, Elliott sarebbe ormai prossima a salire dal 25% del capitale all'80% circa tramite la conversione in azioni di titoli di categoria A2 ottenuti a partire dal 2016 con la partecipazione a diversi aumenti di capitale riservati.

L'ascesa del fondo sarebbe, tra l'altro, propedeutica alla quotazione in Borsa della banca romana oggi controllata dalla Tages di Panfilo Tarantelli.

Con il Credito Fondiario il fondo mette in portafoglio l'ennesimo asset italiano dopo Ansaldo Sts, Telecom e il Milan.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy