Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Leonardo, si allarga lo scandalo cyber-security

Licenziato il capo degli acquisti della divisione Sistemi per la sicurezza e le informazioni. L'inchiesta interna prosegue. Male il titolo in Borsa

S. N.
martedì 26 giugno 2018 11:20

Leonardo nel mirino di nuovi realizzi a Piazza Affari mentre indiscrezioni di stampa riferiscono nuovi sviluppi su quello che viene ormai definito lo scandalo della cyber-security.

In relazione a questo caso il gruppo ex Finmeccanica, da poco più di un anno guidato da Alessandro Profumo, avrebbe licenziato nelle ultime ore Stefano Orlandini, capo degli acquisti della divisione Sistemi per la sicurezza e le informazioni.

Il manager è stato allontanato in seguito alle contestazioni disciplinari per presunte violazioni delle procedure nei rapporti con fornitori e altre operazioni definite "opache".

Resta invece sospeso il capo della divisione, Andrea Biraghi, il primo finito sotto accusa in seguito a un audit interno.

Leonardo fatica così a risollevarsi in Borsa dopo il taglio della guidance sugli elicotteri arrivato a fine 2017, che ha spedito il titolo sotto i 10 euro.

Alle ore 11,20 le azioni dell'ex Finmeccanica segnano -1,3% a 8,41 euro contro il +0,95 circa del Ftse Mib.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy