Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Mps: perdite Tesoro sfiorano 4 miliardi, governo vuole posto in cda

Con le perdite degli utlimi giorni torna sotto i riflettori l'investimento fatto con il salvataggio pubblico

Stefano Neri
mercoledì 10 ottobre 2018 12:02

Le azioni Banca Mps tentano oggi il rimbalzo dopo avere segnato ieri un nuovo minimo storico a 1,843 euro.

Se i requisiti patrimoniali, dopo la fiammata dello spread, sarebbero già scesi sotto la soglia indicata dalla Bce, anche il Tesoro conta i danni legati al salvataggio pubblico del Monte dei Paschi di Siena nel 2017.

Con una capitalizzazione scesa a 2,15 miliardi di euro il ministero - socio di Mps al 68,25% dopo l'investimento da 5,4 miliardi - vede il valore della sua quota portarsi a 1,46 miliardi, con una perdita implicita di oltre 3,9 miliardi.


Intanto, secondo alcune indiscrezioni citate da Milano Finanza, il governo M5s-Lega punterebbe a inserire un proprio uomo nel board della banca senese, dove il Tesoro ha indicato 11 consiglieri su 14. Viene ipotizzato in particolare un avvicendamento sulla poltrona attualmente occupata dal vice presidente Antonino Turicchi, ex dirigente del ministero presente nel cda di Mps dal 2015.

In Borsa intanto Mps oggi rimbalza, con le azioni che alle ore 12,02 segnano +1,3% a 1,914 euro.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy