Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Opec trova l'accordo, Saipem vola

Un taglio complessivo alla produzione di petrolio pari a 1,2 milioni di barili sui livelli di ottobre. Le quotazioni ripartono

S. N.
venerdì 7 dicembre 2018 17:19

L'Opec ha trovato un accordo per tagliare la produzione di petrolio e riequilibrare il potenziale eccesso di offerta che ha depresso le quotazioni nelle ultime settimane.

L'intesa è stata confermata al termine della riunione a Vienna, mentre i future su Brent e Wti salgono di oltre il 4% rispettivamente a 63 e 53 dollari al barile.

In Borsa ne beneficiano i titoli petroliferi, con lo Stoxx europeo di settore a +3%. A Piazza Affari Saipem guida il recupero con un progresso in questo momento del 6,1%, Eni +2,8%, Tenaris +0,8%.

L'accordo prevede un taglio della produzione dei Paesi Opec di 800.000 barili giornalieri, mentre i Paesi non Opec dovrebbero contribuire con tagli ulteriori per 400.000 barili.

Si tratta quindi di un taglio complessivamente di 1,2 milioni di barili. La base per la riduzione sono i livelli di ottobre. Si partirà dal primo gennaio, per una durata di 6 mesi, con una revisione in programma ad aprile.

L'Iran è stato esentato. Fra i paesi non aderenti all'organizzazione la Russia dovrebbe assicurare una riduzione di 200.000 barili.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy