Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Sansedoni in difficoltà, Mps e Fondazione in soccorso?

Il braccio immobiliare della fondazione senese è di nuovo in difficoltà e l'ex socio di maggioranza di Mps e la stessa banca devono intervenire ancora una volta

Rosario Murgida
mercoledì 11 luglio 2018 09:45

Sansedoni Siena torna di nuovo in difficoltà e la Fondazione Mps è costretta a correre in suo aiuto al pari degli altri azionisti, tra cui la stessa Banca del Monte dei Paschi di Siena.

Secondo le ultime indiscrezioni di stampa, la società immobiliare dell'ente senese, fino a un anno fa socio di maggioranza di Banca del Monte dei Paschi di Siena prima di dover subire l'intervento dello Stato, si trova di nuovo a dover chiedere l'intervento degli azionisti per ottenere nuove risorse finanziarie.

Sansedoni, da anni sottoposta all'articolo 182 bis della legge fallimentare con contestuale necessità di un accordo di ristrutturazione e tre anni fa protagonista di una prima operazione di ricapitalizzazione, ha infatti convocato per il 31 luglio l'assemblea degli azionisti con all'ordine del giorno l'abbattimento del capitale sociale con la ricostituzione a carico ovviamente dei soci. Attualmente la fondazione detiene il 67% di Sansedoni Siena mentre Mps ha il 22% e Unieco l'11%.

Intanto a Piazza Affari il titolo Mps perde, alle 9,45, l'1,63% a 2,417 euro, sui nuovi minimi storici.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy