Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Tim, nervi tesi in cda su assemblea revisori

Discussione rinviata a metà gennaio, Vivendi costretta a rivedere i suoi piani di rivalsa

S. N.
venerdì 7 dicembre 2018 10:14

Azioni Telecom in buon recupero oggi a Piazza Affari, in linea con l'intonazione positiva generale, mentre i rapporti nel board da poco guidato da Luigi Gubitosi restano invece tesi.

Il cda di ieri, durato 7 ore, si è concluso senza novità rilevanti, ma indiscrezioni di stampa parlano di una riunione dai toni accesi. Il confronto si sarebbe animato sulla richiesta caldeggiata da Vivendi e raccomandata dai sindaci di un'assemblea per il rinnovo dei revisori, con la decisione poi slittata al prossimo 17 gennaio.

Vivendi, primo azionista di Tim con il 23,9% ma relegata in minoranza nel board, preme da tempo per una riunione dei soci. La convocazione di un'assemblea (che comunque Vivendi potrebbe chiedere in qualunque momento, in virtù di una quota ben superiore al 5% previsto) consentirebbe alla media company francese di integrare l'ordine del giorno con altre richieste, fra cui la revoca o l'integrazione del cda con l'obiettivo di aumentare il suo peso nel board.


Il rinvio della discussione al 17 gennaio deciso ieri e i tempi tecnici che si accompagnano alla convocazione dell'assemblea farebbero però slittare l'eventuale appuntamento a ridosso dell'assemblea dell'11 aprile, facendo quindi escludere l'ipotesi di due riunioni dei soci nel giro di poche settimane.

Sempre nella riunione di ieri avrebbe tenuto banco la questione del licenziamento dell'ad Amos Genish, il quale peraltro secondo recenti rumors starebbe valutando di fare causa.

Il board intanto ha provveduto a rinnovare i comitati interni e ad approvare il calendario finanziario per il 2019 che fissa tra l'altro il cda per l'approvazione del bilancio al 26 febbraio e l'assemblea appunto all'11 aprile.

In Borsa intanto alle ore 10,14 il titolo Telecom Italia segna +0,94% a 0,5592 euro in linea con il Ftse Mib.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy