Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News Flash

Trevi, spunta un Piano B per il salvataggio

Il gruppo romagnolo si appresta a chiudere con un nulla di fatto le trattative con Bain Capital. Saranno gli attuali soci a garantire un aumento di capitale da 130 milioni di euro

Rosario Murgida
venerdì 14 settembre 2018 10:41

Seduta positiva per il titolo Trevi in scia alle indiscrezioni di stampa sugli sviluppi delle trattative per il salvataggio.

In particolare, secondo il Sole 24 Ore, il gruppo romagnolo si appresterebbe a chiudere senza alcun risultato le trattative con Bain Capital Credit, in scadenza oggi, per lanciare un aumento di capitale da circa 130 milioni di euro sostenuto dagli azionisti Trevi Holding della famiglia Trevisani, Cassa Depositi e Prestiti e Polaris. Il nuovo piano di rilancio prevede anche la conversione dei debiti con le banche per un totale di 250 milioni di euro.

Alle 10,26 (ora dell'ultima rilevazione di prezzo), le azioni mostrano un rialzo del 2,74% a 0,3185 euro.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy