Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News e Analisi

Banco Bpm, offerte su Npl al rush finale

Ore decisive per il cosiddetto progetto Ace, sempre più probabile anche la cessione della piattaforma delle sofferenze

S. N.
lunedì 9 luglio 2018 09:28

Ore decisive per il cosiddetto progetto Ace sui crediti deteriorati di Banco Bpm, la cessione 3,5 miliardi di Npl per centrare con largo anticipo i target concordati con la Bce.

L'operazione potrebbe però riguardare fino a 10 miliardi di sofferenze e la stessa piattaforma dei crediti deteriorati, sulla base delle offerte che Banco Bpm riceverà entro la scadenza fissata per domani (anche se si parla di uno slittamento a mercoledì).

Le offerte, rispetto al quadro emerso la scorsa settimana, sarebbero scese a 6 da 7 dopo la defezione della cordata formata da Christofferson, Robb & Company e Fire-Consulting & Debt Management, alla quale poteva unirsi la Spaxs di Corrado Passera, pronta però a rientrare in un'altra cordata. Lo scrive la Reuters.

La corsa però si conferma affollata, al punto che la banca guidata da Giuseppe Castagna guarda sempre più con favore all'ipotesi di cedere anche la piattaforma degli npl, operazione quest'ultima che potrebbe avvenire se accompagnata alla cessione di almeno 5 miliardi di sofferenze, nelle intenzioni della banca lombardo-veneta.


Banco Bpm punterebbe a selezionare due consorzi ai primi di agosto e a chiudere entro l'anno. La cessione della piattaforma ha un precedente importante nell'operazione compiuta nei mesi scorsi da Intesa Sanpaolo, che ha negoziato poi un accordo con i sindacati (particolarmente combattivi nelle ultime settimane quelli di Banco Bpm, che sul tema delle condizioni di lavoro hanno minacciato uno sciopero poi rientrato).

In Borsa intanto le azioni Banco Bpm segnano alle ore 9,27 un +0,62% a 2,68 euro con il Ftse Mib a +0,47%.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy