Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News e Analisi

Bce, dopo Draghi la Germania "candida" Weidmann

Secondo la stampa tedesca Berlino punta alla guida della banca centrale. Il mandato del governatore italiano scade nel 2019

Redazione FR
venerdì 19 maggio 2017 18:39

Si accende già la corsa per la guida della Bce dopo Mario Draghi, il cui mandato scade nel 2019. E, come prevedibile, a mettere le mani avanti sono i tedeschi, che sin dal 2011 hanno dato filo da torcere al presidente italiano della banca centrale dell'Eurozona.

Il candidato di Berlino sarebbe Jens Weidmann, attuale numero uno della Bundesbank e capofila dei "falchi" nella Bce. Lo scrive lo Spiegel. A spingere per la candidatura di Weidmann sarebbero la cancelliera Angela Merkel, destinata a una probabile riconferma nelle elezioni che si svolgeranno nel prossimo autunno, e il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble. I due pesi massimi di Berlino, scrive il settimanale tedesco, hanno intenzione di impegnarsi a favore del presidente della Bundesbank come successore a Mario Draghi alla guida della Bce. Secondo quanto si legge, Merkel e Schaeuble sono infatti convinti che dopo un olandese, un francese e un italiano sia arrivato il momento di un tedesco ai vertici della banca centrale. Lo stesso Weidmann sarebbe disposto ad accettare il posto qualora gli fosse offerto. Smentite di rito.



Copyright © 2017 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy