Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News e Analisi

Processo Mps: udienza Viola-Profumo rinviata per sciopero

L'agitazione proclamata dall'Unione delle Camere penali ha portato alla cancelleazione. Gli ex vertici rischiano il rinvio a giudizio

S. N.
martedì 13 marzo 2018 11:09

Fabrizio Viola e Alessandro Profumo
Fabrizio Viola e Alessandro Profumo

Lo sciopero degli avvocati indetto dall'Unione delle Camere penali ha portato al rinvio dell'udienza preliminare a Milano a carico degli ex vertici di Mps.

In particolare, Alessandro Profumo, ora Ad di Leonardo, e Fabrizio Viola, dimessosi recentemente da commissario delle venete e impegnato in nuovi progetti finanziari, sono imputati in un filone d'inchiesta sulla gestione della banca senese che li vede accusati di aggiotaggio e falso in bilancio.

Il gup Alessandra Del Corvo ha aggiornato l'udienza al prossimo 6 aprile. Altre udienze sono già state fissate per il 13, il 20, il 27 aprile e per il 4 maggio quando dovrebbe arrivare la decisione del giudice sui rinvii a giudizio o meno per gli ex vertici di Mps. Nel procedimento sono imputati anche Paolo Salvadori, ex presidente del collegio sindacale di Mps, e la stessa banca. I pubblici ministeri contestano la presunta falsa rappresentazione nei bilanci Mps dei derivati Alexandria e Santorini, operazioni finanziarie messe in piedi tra il 2012 e il 2015.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy