Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News e Mercati

Borsa: Milano chiude in rosso. Bene Stm e Carige, giù Saipem

Piazza Affari negativa in una giornata contrastata in Europa. Realizzi sul petrolio, euro in recupero dopo la Bce

S. N.
giovedì 13 settembre 2018 17:54

La Borsa di Milano chiude oggi negativa con le altre Borse europee in ordine sparso e Wall Street in questo momento sopra la parità.

Poche le novità salienti emerse dalla riunione Bce, con il presidente Mario Draghi che ha sostanzialmente confermato lo stop al programma di acquisto titoli a fine anno. Lo staff della Bce ha invece limato le previsioni sulla crescita dell'Eurozona, mantenendo invariate quelle sull'inflazione.

A Milano il Ftse Mib segna in chiusura -0,56% a 20.846 punti.

Sul forex, l'euro/dollaro scambia in rialzo dopo la Bce in area 1,1675 contro il biglietto verde.

Il petrolio vede prese di beneficio con il Brent a 78 dollari al barile e il Wti sopra 68 dollari.

Lo spread Btp/Bund si attesta a 253 punti base stabile rispetto a ieri, con il rendimento del decennale italiano al 2,95% da 2,94% (dati Bloomberg).

Il Tesoro intanto ha collocato Btp a medio lungo termine con tassi in salita come da attese.


Tornando agli indici di Borsa, Stm +2,3% centra un rimbalzo con l'effetto Apple che compensa i timori di una frenata del settore.

Continua il buon momento di Ferrari, in rialzo di un altro +0,5% dopo che un report di Kepler ha alzato il target price sul titolo, mentre Fca cede l'1%.

Fallisce il rimbalzo Prysmian -0,95%, con Telecom -1,3% che resta a sua volta nel mirino dei realizzi.

Mediaset -0,08% non approfitta delle dichiarazioni dell'ad Pier Silvio Berlusconi, secondo cui il gruppo eserciterà il diritto d'opzione per cedere la piattaforma tecnologica della pay tv Premium a Sky Italia.

Banche contrastate con Unicredit +0,6% che beneficia del rialzo dei tassi in Turchia. Bene Banco Bpm +1%.

Fra le altre, Ubi -0,9%, Intesa Sanpaolo -0,5%, Bper -0,3% mentre le azioni Fineco terminano appena sopra la parità.

Mps -1% fra le peggiori mentre secondo indiscrezioni la banca prepara cessioni immobiliari per 1 miliardo.

In rialzo invece Carige +1,2% con il principale azionista Malacalza salito sopra il 27,5% quando manca una settimana all'assemblea per il rinnovo del cda.

Fra i petroliferi, forti realizzi su Saipem -5% dopo l'uscita del cfo Bozzini, nonostante il rialzo del target da parte di SocGen; Eni -0,2%, Tenaris -0,1%.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy