Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News e Mercati

Borsa: Milano chiude in deciso rialzo. In evidenza Mps, male Astaldi

Piazza Affari mette a segno oggi un rimbalzo in piena regola, sulla scia delle banche e dello spread

S. N.
lunedì 10 settembre 2018 18:08

La Borsa di Milano mette a segno oggi un rimbalzo in piena regola, sulla scia delle banche che beneficiano della discesa dello spread. In luce anche Leonardo, mentre crolla Astaldi.

A Piazza Affari il Ftse Mib segna in chiusura +2,3% a 20.918 punti, con le altre Borse europee solo moderatamente positive.

Sul forex, l'euro/dollaro è in ripresa appena sopra quota 1,16 contro il biglietto verde.

Il petrolio è positivo con il Brent a 77 dollari al barile e il Wti a circa 68 dollari.

Lo spread Btp/Bund si attesta a 250 punti base, con il rendimento del decennale italiano al 2,90% (dati Bloomberg) proseguendo il rimbalzo dopo le vendite di agosto.


Tornando agli indici di Borsa, banche sugli scudi guidate nel finale da Banco Bpm +4,85%, Mediobanca +4,4%, con l'istituto peraltro al centro di rumors secondo cui Unicredit (+4,7%) non lascerà il patto di sindacato.

In spolvero anche Intesa Sanpaolo +4,5%, Bper +3,5%, Ubi +2,5%, mentre Fineco mette a segno un altro +1,4%.

Fuori dal Ftse Mib Mps +8,2% beneficia più di altre azioni bancarie del calo dello spread dopo le conferme che la banca senese nel secondo trimestre ha fatto incetta di Btp. Più indietro Carige +1,1% a 10 giorni dall'assemblea.

Oltre ai bancari, in evidenza oggi Leonardo migliore del listino con un +7,2% sopra i 10 euro dopo l'esercizio del diritto di prelazione sull'acquisto del 98,54% di Vitrociset, che ha mandato a monte l'accordo precedentemente preso per l'acquisto da parte di Fincantieri (+0,1%).

Rimbalzo di Telecom +2,9% con Elliott che ha ribattuto oggi a Vivendi nel giorno del cda sull'asta per le frequenze 5G.

Mediaset +4,8%, con la società che ha smentito oggi un'opa sulla totalità di Mediaset Espana.

Deboli Atlantia e Ferrari-0,6%, mentre Fca accelera nel corso della seduta e termina in rialzo di 1 punto percentuale.

Fuori dal Ftse Mib nuove forti vendite su Astaldi -6,3% in scia alla bocciatura di Fitch e in attesa di una schiarita in Turchia da cui dipende l'esito del rafforzamento patrimoniale del gruppo.

Petroliferi contrastati con Saipem in recupero del 3,9%, Eni +0,8% dopo i progressi segnati in Egitto con Zohr e in Iraq, Tenaris -1%.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy