Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News e Mercati

Borsa: Milano debole con Europa. Bene Saipem e Diasorin

Seduta di consolidamento dopo il rally di ieri, stabile anche lo spread

Stefano Neri
martedì 4 dicembre 2018 12:50

La Borsa di Milano scambia in territorio negativo a metà seduta, in linea con il resto d'Europa, consolidando dopo il rally di ieri.

A Piazza Affari il Ftse Mib segna alle ore 12,50 -0,65% a 19.495 punti.

L'euro recupera terreno e aggancia quota 1,14 contro il dollaro; prosegue il rimbalzo del petrolio con il Brent a 63 dollari e il Wti a 54 dollari al barile.

Lo spread Btp/Bund segna quota 287 da 284 punti base della chiusura precedente, con il rendimento del decennale italiano al 3,16% da 3,14% (dati Bloomberg).


Tornando agli indici di Borsa, si mette oggi in evidenza Diasorin +1,7% a caccia di un allungo nel giorno del ritorno sul Ftse Mib.

La rimonta del petrolio inoltre premia Saipem +1%, Eni +0,3%, con Tenaris debole sotto la parità.

Riflettori sulle banche con Mps -3% dopo la revisione dei rating da parte di Moody's, in un comparto debole dopo il rally di ieri.

Consolida anche Banco Bpm con un ribasso di circa l'1% mentre gli analisti di Equita e Mediobanca alzano il target price dopo le recenti operazioni su Npl e credito al consumo. Sotto la parità fra le altre Unicredit e Intesa Sanpaolo.

In controtendenza Carige +5% mentre le voci su una possibile uscita dell'azionista Volpi riaccendono la speculazione sul titolo.

Nell'auto Fca -0,9% non approfitta invece delle voci sull'avvio di una divisione bancaria Usa, debole anche Ferrari -0,2%.

In fondo al listino realizzi su Prysmian -2,5% anche in scia al taglio del target price da 26,5 a 24 euro da parte di Jp Morgan.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy