Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News e Mercati

Oggi in Borsa: Carige, Juventus, Italmobiliare, Smre

Attesa oggi un'apertura negativa per i mercati europei, dopo l'annuncio dell'amministrazione Trump di nuovi dazi alla Cina su merci per 200 miliardi

Redazione FR
mercoledì 11 luglio 2018 08:24

Attesa oggi un'apertura negativa per i mercati europei, dopo l'annuncio dell'amministrazione Trump di nuovi dazi alla Cina su merci per 200 miliardi.

Si tratta di tariffe del 10% su una serie di articoli, dai componenti per auto all'elettronica, che dovrebbero entrare in vigore fra due mesi se la Cina non abbasserà a sua volta le proprie barriere doganali, hanno avvertito gli Usa.

Sul fronte macro, occhi puntati sugli Usa con i prezzi alla produzione PPI di giugno (ore 14,30) attesi dagli analisti a +0,2% mentre le scorte settimanali di petrolio (ore 16,30) dovrebbero segnare -4,48 milioni di barili.

Alle ore 9 è in calendario un discorso del presidente della Bce Mario Draghi.

Sull'obbligazionario, il Tesoro offre in asta Bot annuali per 6 miliardi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso in rialzo dell'1,19% a 21.932 punti.

Sul mercato dei cambi l'euro/dollaro segna 1,1735 (-0,06%).

Il petrolio vede il Brent a 78,25 dollari al barile (-0,77%) e il Wti a 73,66 dollari (-0,61%).

Wall Street, ha chiuso ieri sera positiva, con il Dow Jones in rialzo dello 0,58% a 24.919 punti, S&P 500 +0,35% a 2.793 punti, Nasdaq +0,04% a quota 7.759 punti.


Sulla Borsa di Milano le banche restano sotto i riflettori all'indomani di una seduta per lo più negativa per il settore. Occhi puntati su Carige dopo che l'atteso Cda si è concluso con una fumata nera. Il board dopo la richiesta dell'azionista Mincione ha deciso di rinviare la convocazione dell'assemblea al prossimo 3 agosto. In quell'occasione potrebbe essere quindi decisa la convocazione dell'assise per il rinnovo dell'intero Consiglio, come richiesto da Mincione.

Real Madrid e Juventus hanno ufficializzato a mercati chiusi il passaggio alla squadra bianconera del fuoriclasse Cristiano Ronaldo, con cui la società spera di alzare dopo molti anni la Champion League e di aumentare il fatturato grazie all'immagine del campione. Nel frattempo si pone il tema dei costi, quantificati in 100 milioni per il cartellino del giocatore (secondo quanto reso noto dalla stessa Juve) oltre al contributo di solidarietà previsto dal regolamento Fifa e oneri accessori per 12 milioni di euro. Ronaldo e la Juventus hanno firmato un contratto quadriennale fino al 30 giugno 2022. Il portoghese dovrebbe percepire 30 milioni l'anno di stipendio per quattro anni.

Secondo indiscrezioni di stampa, Italmobiliare sarebbe vicino a un accordo per un indennizzo da Ferrarini dopo la marcia indietro del gruppo dei salumi che ha interrotto recentemente le trattative con la società della famiglia Pesenti, pronta rilevane una quota.

Smre comunica che Idea Capital Funds Sgr, fondo di private equity entrato nel capitale nel 2012 e "ormai prossimo alla fine del suo periodo di investimento", ha venduto a "selezionati investitori di lungo periodo" l'intera propria quota del 10,7% della società.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy