Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News e Mercati

Oggi in Borsa: Mps, Cnh, Mediaset, Fca, Parmalat

L'apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

S. N.
martedì 4 dicembre 2018 08:32

L'apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità all'indomani di una seduta euforica che ha visto Piazza Affari mettere a segno un discreto rimbalzo (+2,3% il Ftse Mib) in scia agli accordi Usa-Cina e alla discesa dello spread.

Sul fronte macro, la giornata è scarna di dati rilevanti. I prezzi alla produzione di ottobre nell'Eurozona (ore 11) sono attesi dal consensus a +0,5% e +4,5% su anno. Si riunisce l'Ecofin.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso in calo del -2,39% a 22.036 punti.

Sul mercato forex l'euro/dollaro segna 1,1382 (+0,26%).

Il petrolio vede il Brent a 62,40 dollari al barile (+1,15%) e il Wti a 53,58 dollari (+1,19%) dopo accordo Usa-Cina e su attese per l'Opec.

Wall Street ha chiuso ieri sera positiva: Dow Jones +1,13% a 25.826 punti, S&P 500 +1,09% a 2.790 punti, Nasdaq +1,51% a quota 7.441.


Sulla Borsa di Milano, focus sulle banche con Mps (ieri +9,9%) che si è vista tagliare il rating da Moody's a Caa1 da B3 sul debito senior unsecured. Il rating a lungo termine sui depositi resta confermato a B1 e il standalone baseline credit assessment (Bca) a Caa1. L'outlook a lungo termine sui depositi è stato modificato a negativo da stabile, in linea con l'outlook negativo assegnato al debito senior unsecured.

Moody's ha invece alzato il rating del debito senior non garantito di Cnh da Ba1 a Baa3. L'outlook è stabile.

Possibili spunti su Mediaset nel giorno dell'udienza a Milano sul mancato acquisto di Premium da parte di Vivendi. se da una parte negli ultimi giorni ci sarebbero stati contatti fra i rispettivi legali, l'udienza dovrebbe fornire indicazioni sui tempi per arrivare a una prima sentenza e negoziare un eventuale accordo extragiudiziale.

Fca ha visto a novembre immatricolazioni italiane in calo del 9,9% rispetto allo stesso mese del 2017 (-6,3% il dato del mercato), confermando peraltro la strategia che prevede "di privilegiare canali di vendita più remunerativi, quali privati, flotte e noleggio a lungo termine".

Parmalat dirà addio a Piazza Affari. Il gruppo francese Lactalis coronerà il suo progetto di delisting dopo essere salito a circa il 96% della compagnia di Collecchio acquistando ai blocchi a un prezzo di 2,85 euro per azione. Ora lancerà un'Opa sul residuo 4%. Anche il fondo attivista Amber ha venduto. Il titolo ha chiuso ieri a 2,8250 euro.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy