Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Skin ADV
Home



News e Mercati

Oggi in Borsa: Unicredit, Banco Bpm, Bper, Poste, Generali

L'apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva. Questa sera le conclusioni di un Fomc atteso interlocutorio

S. N.
giovedì 8 novembre 2018 08:30

L'apertura delle Borse europee è attesa oggi in rialzo all'indomani di una seduta positiva soprattutto a Piazza Affari (+1,4% il Ftse Mib).

Sul fronte macro, la giornata si è aperta in Cina con le esportazioni di ottobre, uscite a +15,6% contro attese per +11%, importazioni a +21,4% (atteso +14%) per un avanzo commerciale di 34,02 mld di dollari (atteso 35 mld). In Germania la bilancia commerciale di settembre segna un surplus di 17,6 miliardi contro attese per 18 miliardi di euro, esportazioni a -0,8% (atteso +0,3%).

Negli Usa richieste settimanali di sussidio (ore 14,30) attese a 214mila. Alle ore 20 le conclusioni di un Fomc atteso interlocutorio.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso in rialzo del +1,82% a 22.486 punti.

Sul mercato forex l'euro/dollaro segna 1,1418 (-0,05%).

Il petrolio vede il Brent a 72,20 dollari al barile (+0,18%) e il Wti a 61,79 dollari (+0,19%).

Wall Street ha chiuso ieri sera euforica: Dow Jones +2,13% a 26.180 punti, S&P 500 +2,12% a 2.813 punti, Nasdaq +2,64% a quota 7.570.


Sulla Borsa di Milano trimestrali bancarie ancora sotto la lente con i conti di Unicredit, che ha chiuso il terzo trimestre 2018 con ricavi per 4,8 mld (+2% annuo), utile netto a 29 milioni, utile netto rettificato (per l'impairment di 846 mln della turca Yapi Kredi) a 875 mln. Il Cet 1 Fully loaded si è attestato al 12,11%, in calo dal 12,51% di fine giugno. Per il solo terzo trimestre il consensus degli analisti stimava un utile netto di 907 milioni su ricavi per 4,771 miliardi. L'istituto ha limato il target di ricavi per l'esercizio in corso a 19,7 miliardi da 20,1 e parallelamente abbassato quello sui costi, a sotto 11 miliardi da 11 miliardi. Rivisto al ribasso anche l'obiettivo sul Cet1 tra il 12% e il 12,5% rispetto alla precedente indicazione sopra il 12,5%, per il 2018 Cet1 tra 11,5 e 12%. Non ci saranno modifiche al dividend pay out di Unicredit nel 2018 e nel 2019, fissato rispettivamente al 20% e al 30%.

Banco Bpm ha segnato nel terzo trimestre un utile di 172 milioni, sotto il consensus pari a 182 milioni, mentre i ricavi per 1,303 miliardi battono le attese di 1.206 milioni. Sotto il profilo patrimoniale, il Cet1 migliora nonostante l'impatto dello spread. Il Cet1 IRFS9 phased si attesta a 13,2% dal 12,9%, mentre il Cet1 IRFS9 fully phased è all'11,2% dal 10,8%. La banca lavora al riassetto delle attività di credito al consumo, dal quale si attende un contributo di capitale che dovrebbe neutralizzare gli effetti negativi sul patrimonio derivanti della cessione di massimi 8,6 miliardi di euro di npl oggetto del progetto Ace, ha detto il ceo Giuseppe Castagna. Fra gli obiettivi anche il calo dell'esposizione ai Btp, che nel trimestre è passata da 18,9 a 18,2 miliardi di euro.

Bper, in attesa dei conti (conference questa sera alle ore 18) ha completato la cessione di un portafoglio di sofferenze del valore di 1,9 miliardi. L'operazione, denominata Aqui, è realizzata con una cartolarizzazione per la quale verrà richiesta la Gacs sulla tranche senior. Il portafoglio di sofferenze è stato ceduto al veicolo di cartolarizzazione Aqui SPV con emissione, in contropartita, di tre differenti classi di titoli per un ammontare complessivo pari a 618,4 milioni. A seguito del deconsolidamento contabile del portafoglio, l'Npe ratio lordo pro-forma del gruppo (sul dato del 30 giugno 2018 pari al 17,4%) è stimato al 14,4% in riduzione di 3 punti percentuali.

Diffusi stamani anche i risultati di Generali, che nei 9 mesi ha visto un utile netto di gruppo di 1.855 milioni, in crescita del 26,8% e in linea con attese. Il risultato operativo si è attestato a 3.607 milioni (+3,9%) e i premi complessivi sono stati pari 49.727 milioni (+6,1%). Sul fronte della solidità patrimoniale il Preliminary Regulatory Solvency Ratio è al 200% (207% nell'intero 2017) e l'Economic Solvency Ratio al 221% (da 230%).

Poste ha chiuso il terzo trimetsre con un utile pari a 321 mln(+50%), oltre le attese del consensus pari a 273 milioni. Nei nove mesi i profitti hanno superato un miliardo di euro, a 1,056 miliardi (+45,9%). I ricavi si sono attestati a 2,5 miliardi (+5,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente). Nei nove mesi sono risultati pari a 7,9 miliardi (+0,7%). Il dividendo di gruppo per il 2018 è pari a 0,44 euro per azione, in aumento del 5% su base annua come previsto dal piano quinquennale Deliver 2022, grazie a un utile per azione di 0,81 euro nei nove mesi del 2018.

Nei primi nove mesi del 2018 il fatturato consolidato di Tod's è arrivato a quota 722,7 milioni di euro a cambi costanti (+0,1%), sostanzialmente in linea con lo stesso periodo del 2017 e con le attese degli analisti, mentre a cambi correnti i ricavi sono stati pari a 706 milioni, con una flessione del 2,2%.

In arrivo una raffica di altre trimestrali, fra cui quella di Leonardo con una conference alle ore 18,30 e i conti di Ferragamo (conference alle ore 18). Si riuniscono inoltre per l'approvazione dei dati contabili i cda di: Acea, Aeffe, Avio, Azimut, Banca Ifis, Banca Intermobiliare, Banca Profilo, Banco Desio, Cementir Holding, Coima Res, Credem, d'Amico International Shipping, DeA Capital, Dè Longhi, Digital Bros, ePrice, Ferragamo, Fincantieri, Hera, Italmobiliare, Massimo Zanetti Beverage, Poste Italiane, Retelit. Inoltre Telecom Italia, Unipol, UnipolSai e Cattolica Assicurazioni con le rispettive conference in agenda per domani.



Testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza - Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati
AM FACTUAL SRLS C.F. 09708930962
Privacy